Nel 2018 investiti oltre 7 miliardi in efficienza energetica

energy wave partner della ricerca

Strategy

Gli investimenti in efficienza energetica realizzati nel 2018 in Italia ammontano a 7,1 miliardi di euro (+6,3%), con un trend che negli ultimi 5 anni si è mantenuto positivo ma non ha ripetuto il “boom” del 2014 e la crescita a doppia cifra del 2017. Il segmento home & building guida la classifica (65%), seguito dal comparto industriale (2,3 miliardi di euro, il 33%) e dalla Pubblica Amministrazione che, con appena il 2% degli investimenti, ha avuto l’incremento maggiore rispetto al 2017 (+12%), paragonata all’home & building (+7,6%) e all’industria (+4%). Tre quarti degli investimenti sono da attribuire alle innovazioni che integrano tecnologie per l’efficientamento energetico e soluzioni digital. I dati arrivano dall’ultimo Energy Efficiency Report 2019 dell’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano a cui ha partecipato anche energy wave come partner della ricerca.

Il mercato dell’efficienza energetica, sebbene registri ancora un buon trend, risulta però ostacolato dall’introduzione di norme, come il cosiddetto Decreto Energivori, che diminuendo i costi dell’energia hanno disincentivato gli interventi in efficienza energetica.

Le soluzioni di efficienza energetica maggiormente adottate nel comparto industriale sono state i sistemi di combustione efficiente e la cogenerazione, con investimenti rispettivamente di 459 e 443 milioni di euro che rappresentano il 40% di quanto speso nel settore e tuttaviarisultano in forte calo rispetto al 2017: -7% e -24%. Si nota però un incremento molto significativo degli investimenti sul processo produttivo (+50%) dovuto probabilmente all’onda lunga degli effettivi positivi del Piano Industria 4.0.

Il potenziale di mercato atteso nel triennio 2019-2022 per l’ottimizzazione energetica nel comparto industriale oscilla tra i 9,84 miliardi dello scenario peggiore e gli 11,95 di quello più ottimistico, con un volume d’affari medio annuo compreso tra i 2,5 e i 3 miliardi di euro e un tasso di crescita inferiore a quello degli investimenti totali. energy wave, in linea con le previsioni del prossimo quadriennio, svilupperà le proprie attività per fare in modo che il settore dell’efficienza energetica assuma un ruolo sempre più importante nel contesto energetico nazionale e raggiunga gli obiettivi prefissati al 2030.

Secondo i risultati del rapporto, crescono ancora gli investimenti nei Sistemi di Gestione dell’Energia (SGE) – 129 milioni di euro, +28% risultato che deriva dall’obbligo dell’audit energetico ma che è anche segno di come le imprese tendano ad avere un approccio olistico all’efficientamento energetico e non più focalizzato sui singoli interventi. Sempre più spesso, inoltre, gli interventi in ambito industriale affiancano quelli in tecnologie hardware e componenti software legati alla digital energy.