Energy wave con Qundis per la sostituzione dei ripartitori di calore

Condo 2618421 1280

Energy wave ha scelto Qundis per un’attività di replacement che ha coinvolto la sostituzione di 898 ripartitori di altra marca con ripartitori radio Q caloric con nodo e gateway AMR. Qundis è specializzato nella produzione di sistemi AMR, ripartitori di calore, contatori di calore, acqua e smart meter gateways per la raccolta e la gestione di dati dei consumi energetici.

La necessità era quella di installare nuovi strumenti di ripartizione in uno dei principali condomini di Tortona, composto da 3 stabili con 3 scale ciascuno, per un totale di 141 alloggi. Trascorsi dieci anni dalla precedente installazione e con batteria in scadenza, energy wave ha ritenuto la scelta migliore quella di affidarsi ai dispositivi Qundis, la cui collaborazione è consolidata da tempo. L’azienda tedesca messo a disposizione di energy wave il meglio della propria tecnologia fornendo i ripartitori di calore Q caloric 5.5, che consentono una lettura del contatore ancora più semplice e flessibile. Questa può essere eseguita su postazione fissa o mobile e l’ampia copertura radio semplifica la lettura remota, migliorando la qualità dei dati e riducendo i tempi di lettura. Qundis ha inoltre fornito per l’installazione; 18 Q node 5.5, che rappresentano il cuore pulsante della piattaforma di lettura remota dei misuratori Qundis, Q AMR (Automatic Meter Reading), i dispositivi ricevono i dettagli sui consumi energetici dai misuratori creando una rete di comunicazione all’interno dell’immobile; 1 Q gateway 5, il dispositivo che può monitorare in modo smart tutti i misuratori all’interno dell’immobile.

“Siamo molto soddisfatti di esserci affidati a Qundis per questa installazione, in quanto abbiamo potuto dotare un importante condominio di una tecnologia particolarmente innovativa attraverso i Q caloric 5.5. – ha commentato Piermaria Beretta, Direttore Tecnico di energy wave – Grazie alla possibilità di trasmettere via radio i valori di consumo rilevati nella propria abitazione, abbiamo l’importante vantaggio di rilevare il dato di consumo e la funzionalità delle apparecchiature direttamente da remoto, quindi senza recarsi presso il condominio”.

“Siamo orgogliosi di collaborare con un partner come energy wave, ancora di più per un progetto di replacement sul quale cerchiamo di sensibilizzare le utenze da tempo. – ha commentato Antonello Guzzetti, Country Manager di Qundis in Italia – Infatti, chi ha installato dieci anni fa i ripartitori di calore ha già potuto riscontrarne gli effetti benefici in bolletta, ma è chiamato ora a ricordare che tali dispositivi hanno una vita naturale di 10 anni, dopo tale periodo è essenziale sostituirli. Si tratta, tra l’altro, del momento adatto per procedere a questo tipo di attività installativa in vista della possibilità di convertire i propri impianti alla versione AMR. Non solo, questo tipo di intervento è essenziale anche per essere pronti al rispetto della nuova normativa EED 2018/2002 che il Consiglio dei Ministri ha approvato in data 7 luglio.”