Dal 1° gennaio 2021 per tutte le PMI termina la tutela di prezzo nel mercato dell’energia elettrica

Dal 1° gennaio 2021 ha inizio il progressivo passaggio dal mercato tutelato al mercato libero, attraverso la graduale rimozione della tutela di prezzo.

Il processo coinvolge:

  • Tutte le piccole imprese (numero di dipendenti tra 10 e 50 e/o fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di euro) titolari di punti di prelievo in “bassa tensione”
  • Una parte delle microimprese (meno di 10 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 2 milionidi euro), quelle titolari di almeno un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 kW.

A partire da questa data i soggetti che non abbiano già scelto una fornitura da mercato libero, verranno servite nel SERVIZIO A TUTELE GRADUALI da un fornitore identificato dall’Autorità e alle condizioni previste dall’Autorità.

  • Dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2021 il cliente resterà assegnato al medesimo fornitore del servizio di maggior tutela con il quale ha l’utenza attiva, ma a condizioni contrattuali diverse e un prezzo sostanzialmente invariato se non per la parte di “spesa energia”.
  • Dal 1° luglio 2021 in poi, il cliente che non avrà ancora scelto il proprio fornitore sul libero mercato verrà assegnato a un esercente selezionato attraverso aste territoriali.

I corrispettivi che concorrono alla formazione del prezzo saranno sempre distinti tra spesa della materia energia (che include i costi di commercializzazione), spesa trasporto e contatore spesa oneri di sistema.